Il Rotary connette il Mondo

Il tema Rotary International del 2019-2020

Mark Daniel Maloney, Presidente del RI 2019/2020, annuncia il tema presidenziale 2019/2020, Il Rotary connette il mondo, ai governatori eletti a San Diego, California, USA

Il Presidente eletto del Rotary Mark Daniel Maloney ha delineato la sua visione per costruire un Rotary più forte invitando i leader ad approfondire le connessioni dei club con le loro comunità e ad accogliere modelli di club innovativi che consentiranno al Rotary di crescere e fare ancora più bene nel mondo.

Il Presidente eletto del RI, Mark Maloney, annuncia il tema presidenziale 2019/2020, Il Rotary connette il mondo, ai governatori eletti a San Diego, California, USA.

Maloney, socio del Rotary Club di Decatur, Alabama, USA, ha svelato il suo tema presidenziale 2019/2020, Il Rotary connette il mondo, ai governatori in arrivo all’evento annuale di formazione del Rotary, l’Assemblea internazionale, a San Diego, California, USA.

L’enfasi principale è di far crescere il Rotary, per aumentare il nostro service; per accrescere l’impatto dei nostri progetti; ma, cosa più importante, aumentare il numero dei nostri soci in modo da poter realizzare di più”, ha dichiarato Maloney.

Maloney crede che le connessioni siano al centro dell’esperienza del Rotary.

(Il Rotary) ci consente di connetterci gli uni con gli altri, in modi profondi e significativi, attraverso le nostre differenze“, ha detto Maloney. “Ci connette con persone che altrimenti non avremmo mai incontrato, che sono più simili a noi di quanto pensiamo. Ci connette con le nostre comunità, con le opportunità professionali e con le persone che hanno bisogno del nostro aiuto“.

Maloney, inoltre, chiede a ogni club Rotary e Rotaract di identificare segmenti della comunità non ancora rappresentati nel loro club creando una commissione per l’effettivo con una compagine diversificata.

Attraverso il Rotary, riusciamo a creare connessioni con le incredibili diversità dell’umanità su una base davvero unica, creando legami profondi e duraturi nel perseguimento di un obiettivo comune“, ha aggiunto. “In questo mondo sempre più diviso, il Rotary ci unisce tutti quanti“.

Maloney ha esortato i leader ad accogliere i cambiamenti nel Rotary che renderebbero più facile per i professionisti impegnati e per le persone con molti obblighi familiari a ricoprire ruoli di leadership.

Abbiamo bisogno di promuovere una cultura in cui il Rotary non sia in concorrenza con la famiglia, ma piuttosto momenti di integrazione“, ha affermato Maloney. “Questo significa intraprendere passi concreti e reali per cambiare la cultura esistente: essere realistici nelle nostre aspettative, premurosi nel programmare e accogliere i bambini agli eventi del Rotary a tutti i livelli“.

Maloney ha continuato a dire che molte delle barriere che ostacolano le persone a ricoprire un ruolo di leadership nel Rotary si basano su aspettative che non sono più rilevanti.

È arrivato il momento di adattarsi, di cambiare la nostra cultura e di trasmettere il messaggio che si può essere un ottimo governatore distrettuale senza dover visitare ogni club personalmente, e un eccellente Presidente senza dover fare tutto da soli”.