Ufficio di Segreteria:
Via Paolo Costa 49
48121 Ravenna


Consiglio direttivo

Presidente: Amelia Tienghi
Vice-Presidente: Maurizio Casadio
Segretario: Giulia Graziani (co-segretario Giuseppe Labbozzetta)
Prefetto: Agostino Rambelli (co-prefetto Susanna Stagni)
Tesoriere: Maurizio Rivalta
Past President: Gian Piero Zinzani
Incoming President: Roberto De Gaspari
Consiglieri: Aida Morelli, Mauro Tagiuri, Adriano Tumiatti


Commissioni

Commissione Amministrativa: Giambattista Chiarini
Commissione Informatica: Giuseppe Labbozzetta (vice Francesco Ricci)
Commissione Effettivo: Franco Albertini
Commissione Progetti: Aida Morelli
Commissione Pubbliche Relazioni: Paola Babini
Commissione Rotary Foundation: Leonardo De Angelis
Commissione Rotaract: Susanna Stagni
Commissione Interact: Letizia Marini
Commissione Dante: Donatino Domini

Istruttore del Club: Claudio Widmann
Responsabile rapporti con Gruppo Consorti: Adriana Stanghellini Perilli
Coordinatore Gruppo Consorti: Majda Hichy Ceccarelli

Barry Rassin, Presidente del RI 2018/2019, esorta i soci del Rotary: “Siate di ispirazione”
Barry Rassin, Presidente del RI 2018/2019 ha esposto la sua visione per il futuro della nostra organizzazione, domenica, esortando i nuovi leader ad impegnarsi per un futuro sostenibile ed essere d’ispirazione per i Rotariani e il pubblico in generale.

Ufficio di Segreteria:
Via Paolo Costa 49
48121 Ravenna
Tel/Fax: 0544 34751


Consiglio direttivo

Presidente: Gian Piero Zinzani
Past President: Giovanni Ceccarelli
Incoming president Amelia Tienghi
Vice Presidente Maria Letizia Marini
Segretario Giulia Graziani
Tesoriere Maurizio Rivalta
Prefetto Agostino Rambelli
Consiglieri Paola Babini, Leonardo De Angelis, Roberto De Gaspari, Maria Letizia Marini (vice Pres)


Commissioni

Amministrazione Gianbattista Chiarini
Effettivo Franco Albertini
Fondazione Rotary / MCW Leonardo De Angelis
Progetti Giorgio Bruno
Progetto vs Spreco Alimentare Roberto De Gaspari
Pubbliche Relazioni Aida Morelli
Informatica Giuseppe Labbozzetta
Istruttore del Club Claudio Widman
Rapporti con Rotaract Antonio Roversi
Rapporti con Interact Maria Letizia Marini

TEMA DELL’ANNO 2017-2018

Ufficio di Segreteria:
Via Paolo Costa 49
48121 Ravenna
Tel/Fax: 0544 34751

Consiglio Direttivo

Presidente: Giovanni Ceccareli
Past President: Gabriele Ciucci
Incoming President: Gian Piero Zinzani
Vice Presidente: Amelia Tienghi
Segretario: Claudio Ghigi
Tesoriere: Maurizio Rivalta
Prefetto: Agostino Rambelli
Consiglieri: Donatino Domini, Domenico Muti, Giovanni Scapini, Amalia Tienghi

 Commissioni

Istruttore del Club: Claudio Widmann

Regolamento: Attila Monti

Progetti: Roberto De Gaspari

Effettivo: Adriano Tumiatti

Pubbliche Relazioni: Gian Piero Zinzani

Amministrazione: Giuseppe Labbozzetta

Resp. Bollettino: Giambattista Chiarini

Fondazione Rotary/MWS e Coordinatore MWS: Leonardo De Angelis

Rapporti con Rotaract: Antonio Roversi

Rapporti con Interact: Maria Letizia Marini

Resp. Informatico: Francesco Ricci

Ambiente (energia), Acqua e Sanità: Maurizio Grilli

Ufficio di Segreteria:
Via Paolo Costa 49
48121 Ravenna
Tel/Fax: 0544 34751

Consiglio Direttivo

Presidente: Gabriele Ciucci
Past President: Franco Albertini
Incoming President: Giovanni Ceccarelli
Vice Presidente: Domenico Poddie
Segretario: Giuseppe Labbozzetta
Tesoriere: Paolo Patrignani
Prefetto: Mauro Tagiuri
Consiglieri: Giulia Graziani, Matteo Gismondi, Domenico Poddie, Gian Piero Zinzani

 Commissioni

Pres. Commissione Progetti: Antonio Roversi

Pres. Commissione Effettivo: Adriano Tumiatti

Pres. Commissione Pubbliche Relazioni: Gian Piero Zinzani

Pres. Commissione Amministrazione: Giambattista Chiarini

Pres. Commissione Fondazione Rotary: Leonardo De Angelis

Pres. Commissione Rapporti con il Rotaratc: Claudio Ghigi

Pres. Commissione Rapporti con l’Interatc: Maria Letizia Marini


Istruttore del Club: Claudio Widmann

Responsabile informatico: Giuseppe Labbozzetta

Il Rotary al servizio dell’umanità

TEMA DELL’ANNO 2015-2016

Il Rotary al servizio dell’umanità TEMA DELL’ANNO 2015-2016

Rotary has been many things, to many people, in the last 111 years. Through Rotary, our members have found friends, community, and a sense of purpose; we’ve forged connections, advanced our careers, and had incredible experiences we couldn’t have had anywhere else.

Every week, in more than 34,000 clubs around the world, Rotarians come together to talk, laugh, and share ideas. But above all, we come together for one, overriding goal: service.

Service to humanity has been the cornerstone of Rotary since its earliest days, and has been its main purpose ever since. I believe that there is no better path to meaningful service today than Rotary membership; and no organization better placed to make a real and positive difference in our world. No other organization so effectively brings together committed, capable professionals in a wide variety of fields, and enables them to achieve ambitious goals. Through Rotary, we have the capacity, the network, and the knowledge to change the world: the only limits are the ones we place on ourselves.

Today, our organization is at a critical point: a historic juncture that will determine, in so many ways, what comes next. Together, we have provided extraordinary service to our world; tomorrow, our world will depend on us to do even more. Now is the time to capitalize on our success: as we complete the eradication of polio, and catapult Rotary forward, with determination and enthusiasm, to be an even greater force for good in the world.

Of the many lessons polio eradication has taught us, one of the most important is also one of the simplest: that if we want to bring all of Rotary forward, we’ve all got to be moving in the same direction. Continuity of leadership, at the club, district, and RI level, is the only way we will flourish, and achieve our full potential. It is not enough simply to bring in new members and form new clubs: our goal is not more Rotarians, but more Rotarians who can achieve more good Rotary work, and will become the Rotary leaders of tomorrow.

Near the end of his life, reflecting on the path that brought him to Rotary, Paul Harris wrote: “Individual effort may be turned to individual needs, but combined effort should be dedicated to the service of mankind. The power of combined effort knows no limitation.” He could hardly have imagined then that one day, more than 1.2 million Rotarians would be combining their efforts, and, through our Rotary Foundation, their resources, to serve humanity together. And we can only imagine what great deeds Paul Harris would have expected of such a Rotary! It is our responsibility to achieve those deeds; as it is our privilege to carry forth the tradition of Rotary Serving Humanity.

Il Rotary ha rappresentato molte cose, per tante persone, negli ultimi 111 anni. Grazie al Rotary, i nostri soci hanno trovato amici, comunità e un senso di realizzazione; abbiamo creato rapporti, migliorato le nostre carriere e abbiamo avuto esperienze straordinarie, che sarebbero state altrimenti impossibili. Ogni settimana, nei 34.000 club di tutto il mondo, i Rotariani si riuniscono per parlare, divertirsi e scambiare idee. Ma soprattutto, ci riuniamo per un unico obiettivo: metterci al servizio degli altri.
Mettersi al servizio dell’umanità è la pietra angolare del Rotary sin dalla sua nascita, ed è rimasto il suo scopo principale fino ad oggi. Ritengo che oggi non vi sia una via più significativa per mettersi al servizio del mondo dell’affiliazione al Rotary. Nessun’altra organizzazione occupa una posizione migliore del Rotary per fare una differenza positiva nel mondo. Nessun’altra organizzazione riunisce professionisti dediti ed esperti in una vasta gamma di campi, in modo significativo, consentendo loro di realizzare obiettivi ambiziosi. Grazie al Rotary, abbiamo le capacità, il network e le competenze per cambiare il mondo: gli unici limiti sono quelli che ci poniamo noi stessi.

Oggi, la nostra organizzazione si trova in un punto molto critico: un frangente storico che determinerà, in molti modi, quello che succederà domani. Insieme, abbiamo offerto uno straordinario service al mondo; in futuro dipenderà da noi fare ancora di più. Questo è il momento di fare leva sui nostri successi per completare l’impresa dell’eradicazione della polio, e catapultare in avanti il Rotary, con determinazione ed entusiasmo, per fare sempre più bene nel mondo.

Una delle tante lezioni apprese dalla nostra lotta alla polio, e una delle più importanti, è comunque una delle più semplici: se vogliamo spingere in avanti il Rotary tutti quanti dobbiamo muoverci nella stessa direzione. La continuità della leadership, a livello di club, distretto e RI, è l’unico modo per progredire e realizzare il nostro pieno potenziale. Non basta semplicemente trovare nuovi soci e creare nuovi club: il nostro obiettivo non è avere più Rotariani, ma più Rotariani che possono realizzare più opere di successo per il Rotary, che diventeranno i leader futuri del Rotary.

Alla fine della sua vita, riflettendo sul percorso che lo aveva portato al Rotary, Paul Harris scrisse: “Gli sforzi individuali possono diventare esigenze individuali, ma gli sforzi condivisi dovrebbero essere dedicati al servizio dell’umanità. Il potere della condivisione degli impegni non conosce limiti”. Lui non avrebbe mai potuto immaginare che un giorno, oltre 1,2 milioni di Rotariani avrebbero condiviso i loro sforzi e, attraverso la Fondazione Rotary e le loro risorse, si sarebbero messi al servizio dell’umanità. Adesso possiamo solo immaginare quali grandi opere Paul Harris si sarebbe aspettato da un Rotary di tale statura! È quindi nostra responsabilità realizzare tali opere; ed è nostro privilegio portare avanti la tradizione con “Il Rotary al servizio dell’Umanità”.

John Germ

President 2016-17

Ufficio di Segreteria:
Via Don G. Bosco 13
48100 Ravenna
Tel/Fax: 0544 34751

Consiglio Direttivo

Presidente: Franco Albertini
Past President: Mauro Tagiuri
Incoming President: Gabriele Ciucci
Vice Presidente: Emilio Agostinelli
Segretario: Giuseppe Labbozzetta
Tesoriere: Paolo Patrignani
Prefetto: Francesco Ricci
Consiglieri: Emilio Agostinelli, Gianni Baccarini, Claudio Ghigi e Maria Letizia Marini

 Commissioni

Pres. Commissione Progetti: Giulia Graziani

Pres. Commissione Effettivo: Adriano Tumiatti

Pres. Commissione Pubbliche Relazioni: Gian Piero Zinzani

Pres. Commissione Amministrazione: Giambattista Chiarini

Pres. Commissione Fondazione Rotary: Roberto De Gaspari

Pres. Commissione Rapporti con il Rotaratc: Claudio Ghigi

Pres. Commissione Rapporti con l’Interatc: Maria Letizia Marini


Istruttore del Club: Claudio Widmann

Responsabile informatico: Giuseppe Labbozzetta

Siate dono nel mondo

TEMA DELL’ANNO 2015-2016

Rotary Ravenna - Tema 2015/16

Our time on this earth is finite, and it’s always shorter than we think.
How do we want to spend it? Will we give of ourselves to others, so that the world will be richer because we passed through it? Or will we spend our days, as the famous Indian poet Rabindranath Tagore wrote, in stringing and unstringing our instruments, while the song we came to sing remains unsung?
The glory of Rotary is that it helps us find a way to sing that song. It guides us on a path to living richer, more meaningful lives, by encouraging us to focus our attention on the things that matter — and helping each of us find our own way to be a gift to the world.
If we ask ourselves what characteristics we value most in our friends, most of us would answer similarly: integrity, trustworthiness, caring, compatibility. Our friends are not necessarily the people who are most like us but the ones who complement us, who bring out the best in us. That, to me, is precisely what we can find in Rotary.
Rotary is a way to bring out the best part of ourselves, and let it guide our lives. Too often, we spend our days in pursuit of the goals that should matter least. We focus our attention on our own achievements and our own gain; we devote endless energy to the accumulation of material things. Yet at the end of our lives, no one will remember us for the cars we drove, the clothes we wore, the titles we carried, or the offices we sat in. We will not be admired for the efforts we poured into making our own lives richer or our own status higher. In the end, our worth will be measured not by how much we acquired, but by how much we gave away.
Will we avert our eyes from suffering, or will we alleviate it? Will we speak words of compassion, or will we act on them? Will we be content only to take from the world — or will we give to it?
In the 2015-16 Rotary year, our theme will be Be a Gift to the World.
Every one of us has something to give — whoever we are, whatever our place in life. We can give our talent, our knowledge, our abilities, and our effort; we can give our dedication and our devotion.
Through Rotary, we can take these gifts and make a genuine difference in the lives of others and in our world.
It is said that we are born with our fists clenched, but we die with our hands open, and that our talents are the gift that God gave us. What we make of our talents is our gift back to God.
Equally we come into this world grasping at everything, but when we leave it, we leave all material things behind as well. Through Rotary, we can leave behind something real and lasting.
Our time is now. It will never come again.
Be a Gift to the World.
Il nostro tempo su questa terra è limitato, ed è sempre più breve di quanto pensiamo. Come vogliamo trascorrerlo? Offrendo il nostro aiuto agli altri in modo da migliorare il mondo con la nostra presenza? Oppure, come ha scritto il famoso poeta indiano Rabindranath Tagore, passeremo i nostri giorni cambiando e ricambiando le corde dei nostri strumenti senza cantare la canzone?
Il Rotary è lo strumento che ci permette di cantare quella canzone. Ci fa da guida verso una vita più ricca e piena di significato, incoraggiandoci a fare attenzione alle cose che hanno più valore.
Inoltre, permette ad ognuno di noi di donare qualcosa al mondo.
Se ci chiedono quali sono le caratteristiche che apprezziamo maggiormente nei nostri amici, la maggior parte di noi probabilmente risponderà: integrità, affidabilità, affetto, compatibilità. I nostri amici non sono necessariamente le persone più simili a noi, ma individui che ci completano, che ci permettono di dare il meglio di noi stessi. Per me, è proprio questo ciò che possiamo trovare nel Rotary.
Il Rotary ci consente di far emergere la parte migliore di noi stessi e rappresenta una guida per la nostra vita. Troppo spesso, passiamo le nostre giornate cercando di raggiungere degli obiettivi che dovrebbero avere minore importanza.
Siamo concentrati sui nostri obiettivi personali e pensiamo al nostro tornaconto; ci dedichiamo instancabilmente ad accumulare cose materiali.
Eppure, alla fine della nostra vita, nessuno si ricorderà di noi per le automobili che abbiamo guidato, per i vestiti indossati, o titoli sfoggiati, e le poltrone su cui ci siamo seduti. Non saremo ammirati per gli sforzi fatti per l’arricchimento personale o per raggiungere un rango più elevato.
Alla fine, il nostro valore non sarà misurato dalla quantità di cose che avremo ottenuto, ma da quanto avremo dato.
Distoglieremo i nostri occhi dalla sofferenza, o ci daremo da fare per alleviarla? Ci limiteremo a parlare di compassione, o passeremo all’azione?
Ci accontenteremo solo di prendere, o daremo qualcosa al mondo?
Per l’anno rotariano 2015/2016, il nostro tema sarà: Siate dono nel mondo.
Ognuno di noi ha qualcosa da dare, chiunque sia, qualunque sia il nostro posto nella vita. Possiamo donare i nostri talenti, le nostre conoscenze, le nostre capacità e i nostri sforzi; possiamo offrire la nostra dedizione e la nostra passione. Attraverso il Rotary, con questi doni possiamo fare una vera differenza nella vita degli altri e nel nostro mondo.
Si dice che nasciamo con i pugni chiusi, ma che moriamo con le nostre mani aperte e che i nostri talenti ci sono stati donati da Dio. Mettere a buon uso i nostri talenti è il modo per ricambiare i doni ricevuti dal nostro Creatore.
Allo stesso modo, non abbiamo nulla quando veniamo al mondo e cerchiamo di afferrare tutto quello che possiamo, ma poi alla nostra dipartita non ci portiamo nulla dietro. Attraverso il Rotary, siamo in grado di lasciare alle nostre spalle qualcosa di reale e duraturo.
Questo è il nostro momento che non ritorna più.
Siate dono nel mondo.

K.R. Ravindran

President 2015-16

2015-16 President R.I

Autorità rotariane dell’annata 2014-2015

Rotary International

Presidente Rotary International: Gary C.K. Huang

Distretto 2072

Governatore: Ferdinando Del Sante

Assistente del Governatore: Paolo Bolzani

Presidente Commissione Distrettuale Fondazione Rotary: Leonardo De Angelis

Presidente Commissione Distrettuale per l’evento “Mediterraneo Unito”: Adriano Maestri

Presidente Sottocommissione Newsletter Distrettuale: Gian Piero Zinzani

Sottocommissione Distrettuale Buona Amministrazione: Domenico Poddie

Sottocommissione Distrettuale Sovvenzioni: Giuseppe Labbozzetta

Rotary Club Ravenna

Presidente: Mauro Tagiuri
 
Past President: Pietro Zavaglia
 
Incoming President: Franco Albertini
 
Vicepresidente: Maurizio Casadio
 
Segretario: Giuseppe Labbozzetta
 
Tesoriere: Paolo Patrignani
 
Prefetto: Franco Albertini
 
Consiglieri: Gianni Baccarini, Maurizio Casadio, Maurizio Montanari e Nicolò Poggiali